Mobilità Sostenibile

Ciao Piaggio: ora è un e bike

Chi non conosce il Ciao della Piaggio? L’iconico ciclomotore, diventato leggenda dal 1967 al 2006, è oggi diventato una e bike.

Il Ciao, messo in cantina dalle normative anti inquinamento, torna a vivere grazie all’idea dell’azienda toscana Ambra Italia di Rufina.

Il Ciao Piaggio è dotato nella nuova versione di un kit di trasformazione installato su tutte le serie del ciclomotore.

L’e bike è dotato di cinque livelli di pedalata assistita, un propulsore da 200 watt e al posto del tappo della benzina un caricatore usb.

Il telaio è stato modificato per consentire il montaggio del motore posizionato sulla ruota posteriore e le batterie nella parte centrale.

 La velocità massima è di 25 km/h.

L’azienda toscana è riuscita a ottenere tutte le certificazioni per trasformare questo pezzo vintage in e bike.

L’obiettivo è quello di dare nuova vita alla vespa Ciao conservata in cantine e box italiani, infatti ambra Italia mette in vendita il kit di trasformazione a un prezzo che varia dai 2800 ai 4000 euro.
L’officina autorizzata si occupa della trasformazione con restauro e verniciatura.

Inoltre, visto che non si tratta più di un ciclomotore, non è necessario avere il Libretto, ma il telaio deve possedere il suo numero di serie leggibile.

Hai abbandonato per forza di cose il tuo caro vecchio Ciao? Questa potrebbe essere la soluzione di riciclo sostenibile perfetta!