Pianeta Patenti

La Cqc è obbligatoria per il trasporto professionale

La Cqc è la Carta di qualificazione del Conducente resa obbligatoria in Italia e in Europa dal 2009.

È la certificazione indispensabile per svolgere l’attività di autotrasporto persone e merci.
Spesso si parla della Carta di qualificazione come di una patente, ma per la precisone si aggiunge alla patente e in particolare alle patenti C (merci) e D (persone).
Come anticipato la cqc si divide in cqc persone e cqc merci, chi è interessato a lavorare in entrambi i settori deve ottenere entrambe le certificazioni.

Come ottenere la Cqc?

La qualifica si ottiene con la frequenza di un corso di formazione ordinaria di 280 ore e accelerata di 140 ore.

Il corso prevede una parte teorica e ore di esercitazioni pratiche.

L’esame si svolge in un’unica prova a quiz con 70 domande (40 parte comune e 30 specifica) da svolgere in 90 minuti con un massimo di 7 errori ammessi.

Il documento scade ogni 5 anni e per rinnovarla è obbligatorio frequentare un corso di 35 ore.

Negli anni la normativa riguardo alla Carta di qualificazione del conducente ha subito molte modifiche, tutte dirette a garantire maggiore sicurezza all’autotrasportatore e ad accrescere la sua professionalità.