Attualità & Curiosità

Codice della strada: ecco tutte le novità

Dopo il Dl Infrastrutture, le regole del Codice della strada stanno per cambiare: dal casco, al foglio rosa, alle aree di sosta, vediamo quali sono le novità previste.

Da domani, mercoledì 10 novembre, sono previste modifiche a oltre 40 articoli con l’obiettivo di garantire la sicurezza e la tutela delle persone e dell’ambiente.

Quali le novità?

  • Casco: chi guida è sempre responsabile se il passeggero indossa il casco e non solo se questo è minorenne.
  • Per chi parcheggia sulla sosta per disabili raddoppiano le multe ed è triplicata la sottrazione dei punti
  • Parcheggi: i comuni possono con ordinanza del sindaco riservare spazi alle soste temporanei o permanenti per categorie speciali di veicoli, dalle auto dei vigili urbani ai veicoli adibiti al trasporto delle persone con disabilità.
  •  Cellulari alla guida: il Codice della Strada diventa più preciso, elencando tutti i dispositivi, smartphone, tablet, computer, che comportano il momentaneo allontanamento delle mani dal volante.
  • Foglio Rosa: come detto in un precedente articolo, chi è in procinto di ottenere la patente B può beneficiare di un Foglio rosa valido per 12 mesi e non più solo per 6.

Inoltre, i neopatentati per il primo anno possono guidare auto con potenza, riferita alla tara, superiore a 55 kW e potenza massima pari a 70 kW (95 CV); devono però essere accompagnati da una persona di età non superiore a 65 anni con patente conseguita da almeno 10 anni.

  • Stretta sui monopattini: limite di velocità ridotto a 20 km/h, obbligo di avere indicatori di direzione, stop e freni e ulteriori precisazioni sulla circolazione dei monopattini a propulsione elettrica.

Per esempio, dopo il tramonto e per tutto il periodo dell’oscurità, sono obbligati a circolare solo se provvisti anteriormente di luce bianca o gialla e di luce rossa posteriore.

  • Utente vulnerabile: l’art.3 definisce chiaramente chi è l’utente vulnerabile sulla strada: “pedoni, persone con disabilità, ciclisti e tutti coloro i quali meritino una tutela particolare dai pericoli derivanti dalla circolazione sulle strade”.

Ulteriori novità riguardano i blocchi stradali, i trasporti in condizioni eccezionali, le auto e i monopattini a noleggio, ti invitiamo a consultare l’elenco completo sul sito del Ministero.