Pianeta Patenti

Guida senza patente: cosa succede?

La guida senza patente è una trasgressione punita dal Codice della Strada, ma dal 2016 non è più reato.

A tutti è capitato di uscire di casa di fretta e di dimenticare i documenti, compresa la patente di guida. Certo, dimenticare la patente a casa è una cosa, guidare senza aver mai ottenuto la patente o quando questa è stata revocata o sospesa è un’altra cosa. Vediamo insieme le sanzioni previste caso per caso.

Sanzioni per guida senza patente

Il Codice della Strada stabilisce l’obbligo di guidare con la patente o abilitazione professionale all’art. 116 comma 1, stabilendo, inoltre, art. 180 comma 7, anche le relative sanzioni:
“Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 42 a € 173”
Nel caso dei ciclomotori, la sanzione è leggermente inferiore, dai 26 ai 102 euro.

La multa è stata depenalizzata dal 2016, nel senso che è stata ridotta a sanzione amministrativa; anche se chi si rifiuta di mostrare il documento presso gli uffici di polizia rischia una maggiorazione della multa da 430 a 1731 euro.

Se si viene fermati senza patente, le forze dell’ordine provvedono a emanare la sanzione e a invitare la persona a recarsi presso gli uffici preposti per mostrare il documento in originale.

Quest’ultimo passaggio non è obbligatorio, se le forze dell’ordine consultando banche dati e archivi pubblici riescono a risalire al documento online.

Cosa succede se si guida senza patente, perché smarrita?

Se al momento del controllo si viene beccati senza patente perché smarrita, la persona è invitata a sporgere denuncia entro le 48 ore dalla constatazione del fatto.
Contestualmente verrà fornito un permesso di circolazione valido 90 giorni e la nuova patente consegnata entro circa 45 giorni.

Guidare con la patente sospesa

Diverso e molto più grave è il caso in cui si viene fermati alla guida di un veicolo con patente sospesa.
In questo caso l’importo della multa varia da 2046 fino a circa 8000 euro, inoltre, alla sanzione amministrativa si somma la revoca della patente e il fermo amministrativo del veicolo per tre mesi.
La multa è piuttosto salata, fino ai 30mila euro, anche nel caso in cui si guidi senza aver mai conseguito la patente.

Chi guida senza patente recidiva

Per chi è recidivo alla guida senza patente, il Codice prevede sia una sanzione amministrativa che penale. Nel dettaglio:
Chi è colto due volte in un biennio al volante con una patente revocata, mai conseguita o non rinnovata per mancanza di requisiti fisici rischia l’arresto fino a 1 anno e la confisca del veicolo.
Inoltre, se chi guida con patente sospesa o revocata, è anche soggetto a misure di prevenzione personale con provvedimento definitivo, non viene applicata la depenalizzazione, ma è previsto un aumento della pena e l’arresto fino a tre anni.

E chi guida con la patente scaduta?

In questo caso il Codice stabilisce due tipi di sanzione, pecuniaria e accessoria.
Il pagamento di una multa fino a un max di circa 600 euro, l’importo a discrezione delle Forze dell’Ordine, e il ritiro della patente scaduta.
Il trasgressore ha dieci giorni di tempo per pagare la sanzione, fare visita medica e ritirare il documento presso la Polizia locale, altrimenti rischia la consegna alla Prefettura.

Insomma, la fretta è una cattiva consigliera e bisogna sempre controllare di avere tutti i documenti con sé e in regola… ma questo è un altro discorso.