Mobilità Sostenibile

I veicoli elettrici inquinano?

Veicoli elettrici, c’è un feticcio più osannato negli ultimi anni? Ma quando parliamo di veicoli a emissioni zero, parliamo delle realtà?

La diffusione dei veicoli elettrici ha numerosi vantaggi:

  • il miglioramento della qualità dell’aria e della salute delle persone, con una netta diminuzione delle emissioni di gas di scarico, come ossido di azoto e particolato.
  • diminuzione dell’inquinamento acustico
  • le batterie al litio sono meno nocive di quelle al piombo
  • meno emissioni di co2 rispetto alle auto a combustione interna.
  • abbattimento dei costi economici della guida

L’obiettivo della Ue è quello di ridurre del 90% il gas serra proveniente dal comparto trasporti entro il 2050, ecco spiegata la lotta alle auto a benzina o diesel e la diffusione di incentivi statali a favori dell’elettrico.


Allora sono davvero la manna dal cielo per un futuro 100% sostenibile? Vediamo insieme gli aspetti negativi delle auto elettriche (se ci sono!).

Il problema dello smaltimento delle batterie dei veicoli elettrici



Possiamo affermare che l’autoveicolo elettrico inquina pochissimo a livello di utilizzo, molto a livello di produzione.
In che senso?
Due sono i problemi sui quali si concentra il dibattito: lo smaltimento delle batterie e la produzione di energia elettrica.
Qualcuno arriva addirittura a parlare di bluff delle auto elettriche, ma crediamo sia un’esagerazione!

La fabbricazione delle batterie risulta essere inquinante per i terreni (detti terre rare) dai quali sono estratti i materiali necessari alla costruzione e dannosa per la salute delle persone che vivono in quei luoghi.
Inoltre, il lidio e il cobalto sono materie prime a rischio estinzione e questo richiede proposte concrete anche dalle stesse case automobilistiche.

Cosa fare delle batterie a fine ciclo?

Altra riflessione riguarda lo smaltimento delle batterie a fine ciclo con il riciclaggio industriale e il recupero delle materie prime e la possibilità di utilizzare le batterie in modalità “second life”.

Per quanto riguarda la produzione di energia elettrica necessaria ad alimentare il parco veicoli in espansione, è difficile fare un’analisi generale, perché non tutti vivono la situazione del Giappone, così come l’ha descritta l’Ad di Toyota.

In conclusione l’auto elettrica è una reale opportunità per il futuro del pianeta, è certo, che ci sono questioni da risolvere nelle fasi di produzione e smaltimento

Sei interessat* all’argomento? Leggi anche:

Le 5 auto elettriche più vendute al mondo
Auto elettriche e ibride: quale scegliere?