Pianeta Patenti

Dove è valida la patente italiana?

La validità della patente italiana dipende dal paese che vuoi visitare. In che senso?
Partiamo dal presupposto che è possibile guidare liberamente in tutta l’Unione Europea con patente in corso di validità, non revocata in Italia.
Inoltre, il documento è valido in quei paesi, che pur non appartenendo alla Ue, hanno firmato accordi come l’Area Shenghen per la libera circolazione.
Di seguito una lista:

  • Albania;
  • Andorra;
  • Città del Vaticano;
  • Gibilterra;
  • Groenlandia (in quanto appartenente alla Danimarca);
  • Islanda;
  • Isole Faroe (in quanto appartenenti alla Danimarca);
  • Moldova;
  • Norvegia;
  • Principato del Liechtenstein;
  • Principato di Monaco;
  • Regno Unito;
  • Repubblica di San Marino;
  • Turchia;
  • Ucraina

Quando serve la patente internazionale?

Il documento italiano è riconosciuto in molti paesi del mondo, ma in quelli che aderiscono alla Convezione di Vienna chi guida deve essere in possesso della patente internazionale che può essere richiesta alla Motorizzazione.

Ha validità di tre anni e obbliga chi la ottiene ad adottare un comportamento conforme alle normative stradali del paese ospite.

Se stai progettando, Covid permettendo, un viaggio negli USA sappi che non ti serve nessun documento in aggiunta: la patente italiana è riconosciuta in tutti gli stati federati.