Pianeta Patenti

Patente B1: cosa posso guidare?

La B1 è la sorella minore della patente B, non ti abilita alla guida di un’automobile, ma rappresenta l’inizio di un percorso propedeutico con numerosi vantaggi.

Per ottenere la patente b1 devi avere 16 anni e superare due prove, una teorica e una pratica, dopo aver seguito un corso in una delle nostre autoscuole.

Trova qui l’autoscuola patente di guida b1 più vicina a te.

Se ti stai chiedendo cosa puoi guidare con la B1, ti rispondiamo subito.
In generale, la patente B1 (art.116 comma 3 lettera a del Codice della Strada) è l’abilitazione che ti permette di guidare i quadricicli non leggeri e di esercitarsi alla guida di un’automobile con la Guida accompagnata (per richiedere la GA, infatti, devi avere o la patente A1 o la B1).

In particolare, la patente 16 anni ti abilita alla guida di:
– quadricicli non leggeri di massa a vuoto fino a 400 kg (550 kg per i veicoli destinati al trasporto di merci), esclusa la massa delle batterie per i veicoli elettrici, di potenza massima fino a 15 kW. Delle cosiddette macchinette con cilindrata 125 cc.
– Inoltre, puoi guidare anche tutti i veicoli conducibili con la AM, la patente ottenibile già dai 14 anni che ti abilita alla guida di ciclomotori a due o tre ruote e quadricicli leggeri (macchinette 50 cc).

Bada che la B1 non abilita alla guida di nessun motociclo.

Come anticipato, il plus dell’ottenere la B1 patente sta nel fatto che puoi esercitarti a guidare in vista dell’esame per la B e che ti permette di bypassare la prova teorica per le patenti a1, a2, a, b e be.

La patente B1 ti abilita alla guida di quad e minicar 125 cc

Quali sono i documenti necessari per iscriversi al corso patente B1?

Se stai leggendo quest’articolo e sei interessato alla B1, i documenti da consegnare sono:

  • Certificato Anamnestico dal proprio dottore di famiglia
  •  3 fototessera
  • Copia della carta di identità e copia della patente di guida di altra categoria (se in possesso)
  • Copia del permesso di soggiorno (solo per cittadini extra UE)
  •  la domanda su modello TT2112, disponibile sia agli sportelli dell’ufficio della Motorizzazione Civile che online
  • Il pagamento di una serie di bollettini per accedere alla prova teorica e a quella pratica

Patente B1: esame

L’esame teorico prevede una scheda con 30 quiz informatizzati, da rispondere in 20 minuti, con un massimo di 3 errori ammessi.
 Gli argomenti sono molteplici e vanno dalla segnaletica stradale, alle norme di sicurezza, al comportamento in caso di pericolo, agli elementi costitutivi del veicolo.
Insomma, ricalcano gli stessi temi da approfondire per la patente B.
Per superare l’esame teorico hai a disposizione due tentativi nell’arco di 6 mesi dalla presentazione della domanda.

Superato il quiz, ti viene consegnato il Foglio Rosa, con il quale esercitarsi alla guida.

L’esame pratico, che avverrà con quadriciclo a motore L7e con velocità massima di 60 km/h, è suddiviso in tre fasi. L’esaminatore verifica la capacità del candidato di guidare in sicurezza, la capacità di manovrare il veicolo e la guida nel traffico.
Una volta ottenuta, la patente di guida B1 scade ogni 10annifino ai 50 anni di età, 5 anni tra i 50 e i 70 anni e 3 per chi ha superato i 70 anni.

Chiudiamo la nostra rassegna sulla patente b1 con una domanda molto gettonata: chi ha la B ha anche la B1?
Sì, la patente B abilita alla guida dei veicoli conducibili con la AM e la B1.

Sei interessato a ottenere la B1? Cerca qui l’autoscuola più vicina a te.