Pianeta Patenti

Privatista patente B: si risparmia davvero?

Hai 18 anni e uno degli obiettivi della tua lista è prendere la patente B: da privatista o in autoscuola?
Scegliere tra le due opzioni è difficile, perché non parliamo solo di vantaggi o svantaggi economici.

Prendere la patente b auto è un traguardo importante che richiede uno sforzo economico e di tempo per esercitarsi sia sui quiz patente sia alla pratica.
Vediamo ora nel dettaglio i pro i contro delle due opzioni.

Patente B privatista:

Intanto la formazione da privatista patente b è tale solo a metà.
Sì è vero, una volta per accedere alla prova pratica bastava presentarsi in autoscuola con una persona che avesse la patente b da almeno 10 anni, oggi non è più così.
Il privatista prepara da solo il quiz patente, ma per la guida ci sono delle regole ben precise di cui ti stiamo per parlare.

Se hai deciso di prepararti in solitaria, sicuramente risparmi economicamente e gestisci il tuo tempo.
Ricorda: devi provvedere da solo a sbrigare la parte burocratica, fatta di domande e certificati da consegnare nei tempi giusti.

Inoltre, se da privatista puoi sostenere l’esame di teoria, per la pratica necessiti dell’iscrizione in autoscuola, perché devi svolgere 6 guide obbligatorie con istruttore qualificato.

La preparazione self made può far perdere di vista l’obiettivo e se non hai un metodo di studio e una programmazione è facile far scadere i mesi a disposizione.
Riguardo alla patente privatista costo, tra gli importi dei bollettini, della prenotazione per l’esame, delle guide obbligatorie che richiedono l’iscrizione presso una scuola guida autorizzata, il privatista si ritrova a spendere poco meno rispetto a chi decide di farsi seguire dal principio da formatori e istruttori.

Patente B in autoscuola:

  • Risparmio di tempo per la ricerca del materiale didattico, della compilazione e consegna dei documenti richiesti
  • Preparazione dettagliata e scadenzata da appuntamenti settimanali
  • Pacchetto completo di teoria e pratica
  • Anche se le lezioni pratiche impegnano il tuo tempo, grazie alla presenza dei compagni di classe e dell’istruttore acquisisci consapevolezza e sicurezza alla guida gradualmente.
  • Tutor che affiancano il candidato nella preparazione dei quiz, alcuni difficilmente comprensibili a causa delle materie ostiche
  • In seguito alla bocciatura, molte autoscuole offrono il servizio di una preparazione supplementare gratuita.
  • Per chi non riesce a seguire tutte le lezioni, c’è la possibilità di app e programmi per pc.

La scelta è personale, ma sempre più ragazzi decidono di affidarsi alle autoscuole per ottenere la patente B in tempi rapidi.

Devi prendere la patente? Leggi anche: