Tag: honda

Honda Sensing 360 contro gli incidenti stradali

Nel perseguire la sicurezza stradale, Honda estende entro il 2030 il dispositivo Honda Sensing 360 a tutti i veicoli in vendita nei mercati mondiali.

Honda Sensing 360 è il sistema integrato di aiuto alla guida, più sofisticato rispetto al precedente, che permette di rilevare la presenza di oggetti e veicoli intorno alla vettura a 360 gradi. Il sistema è un ulteriore passo avanti verso la guida assistita e usa 5 radar e una videocamera frontale contribuendo a limitare gli incidenti e facilitare la guida del conducente.
Inoltre, attraverso i sensori e le telecamere ADAS, il veicolo è in grado di riconoscere i rischi su strada. (trovi tutte le informazioni qui honda.it)

Altre novità in casa Honda auto

Honda sta sperimentando una serie di innovazioni tecnologiche che conta di mettere in pratica dal 2025.
Molto interessante, il progetto Safe and Sound Network Technology, un sistema di interconnessione che permette a tutti gli automobilisti di essere collegati aiutando le persone a prevenire gli incidenti stradali.

La Smart Intersection della casa giapponese è stata messa alla prova in una cittadina dell’Ohio in un incrocio a quattro vie, dove la visibilità è resa difficile dagli edifici circostanti.
Le quattro videocamere che controllano il traffico a 360 gradi e la distanza di 90 metri, permettono all’automobilista di monitorare la situazione e avvicinarsi all’incrocio con prudenza.

Interessanti anche i sistemi di frenata avanzati nelle moto Honda.

Le case automobilistiche concorrono con tecnologie all’avanguardia, intelligenza artificiale e connettività ad azzerare gli incidenti stradali entro il 2050.

Moto da viaggio: ecco le migliori

Le moto da viaggio hanno subito negli anni trasformazioni a favore di una maggiore leggerezza e potenza.
In base al tipo di viaggio e alle esigenze del motociclista è possibile scegliere una moto o un’altra, ma per un viaggio avventuroso, ma sicuro, la moto deve avere certe caratteristiche: comfort, resistenza anche al peso del carico, sicurezza e protezione dagli agenti atmosferici.
Tecnicamente una moto da turismo deve avere buone sospensioni, un’elettronica efficiente, un motore potente e possibilmente il cruise control.

Le 5 moto da viaggio più gettonate

L’offerta oggi è molto varia, quindi la nostra classifica non ha valore assoluto, perché come anticipato, il tragitto e il luogo da raggiungere sono variabili che incidono sull’acquisto.

  • Bmw R 1250 GS Adventure: una moto di grandi dimensioni, sicuramente non adatta a chi non gode di alta statura.
    Comoda sia per chi guida che per il passeggero, potente grazie al nuovo motore a fasatura e alla coppia di 143 Nm.
  • Honda African Twin Adventure Sports: moto adatta per il turismo fuoristrada, è dotata di cambio a doppia frizione DCT e pur avendo una potenza limitata è un mezzo che riscuote sempre molto successo.
  • Bmw K 1600: sia nella versione GT sia GTL è una moto perfetta per il viaggio, grazie all’eccellenza delle sue prestazioni e alla guida fluida e dinamica.
  • Honda Gold Wing: nel 2015, per ricordare i 40 anni dalla nascita di questo modello iconico, è stata lanciata sul mercato la versione con logo 40th Anniversary.
    La Gold Wing possiede un’ottima protezione aerodinamica e dispositivi elettronici per la sicurezza.
  • Triumph Trophy 1200: pur non avendo riscosso particolare successo in Italia, è una moto che oltre ad avere un buon motore personale ed elettrico,ha un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Salva quest’articolo, per essere pronto al prossimo viaggio!